ore

Breaking

Post Top Ad

domenica 23 marzo 2014

LUCA GUENNA & THE HUGS AL TWIGGY CAFE'


Questa sera, domenica 23 marzo, al Twiggy Café di Varese, l'esibizione di Luca Guenna & The Hugs. Start 21,30, ingresso free. Luca Guenna è un Direttore di Private Banking quando, in un pomeriggio d'estate, scopre di avere una malattia: il Parkinson. Si apre un mondo, per reazione diventa un Kickboxer, lo fa per combattere sul piano fisico la malattia stessa, frequenta inoltre regolarmente lezioni di canto, e da un primo sodalizio con un chitarrista inglese di matrice Rockabilly, Michael Pannell, poi con Ilario Scolaro alla batteria e l'Argentino Daniel Firmapaz al basso, dà origine agli Spectacular. 

La voce tipica del crooner viene subito apprezzata dal pubblico locale, e Luca inizia una tournée di successo che porterà la Band a performare in Trentino, in Liguria, Piemonte oltre che in diverse città della Lombardia. Ma è questo solo l'inizio del suo percorso artistico: conosce l'attrice e cantante Claudia Donadoni con cui realizza una felice tournée in 10 città d'Italia recitando e cantando e cantando in uno spettacolo Musical scritto interamente da Claudia sulle incredibili storie di Billie Holiday ed Elvis Presley. 

La curiosità di Luca, la voglia di espressione artistica diventano estreme e compulsive; senza più riconoscere il giorno dalla notte, e con un po' di fortuna diventa amico di Gigi Cifarelli, si aprono le porte con il suo migliore allievo Andrea Rotoli, e il suo leggendario bassista Tonino De Sensi, nascono i Cream Ray, con la rivisitazione degli standard più famosi come "Fly me to thee Moon", "Night and Day", "The lady is a Tramp" e molti altri, e uno spettacolo multimediale con musica live "Le strade del Jazz". 

Mancava qualcosa, è così che Luca Guenna, circondato da molti amici coraggiosi, dà vita a WOODinSTOCK, un grande Music Art Festival al Parco Berrini di Ternate, interamente dedicato alla raccolta fondi a favore della ricerca sul Parkinson, oggi riconosciuto da tutti come la più importante rassegna annuale di musica rock-blues-jazz del nostro territorio. La prima edizione del cd compilation WOODinSTOCK Stop al Parkinson è già esaurita dopo poche settimane di vendita. Ma Elvis Presley gli rimane nel cuore, e dall'incontro con Marco Zanzi alla chitarra acustica e banjo, John Miotello alla batteria e Carlo Rizzi al contrabbasso nascono gli Hugs, per Luca un desiderato ritorno alle origini, alle origini di Elvis anni '50, quello con arrangiamenti e strumentazione minimal, eppure una adrenalina irripetibile, quella che ha fatto poi nascere e prosperare dopo di lui tutta la storia del rock.


A.D.P.

Nessun commento:

Posta un commento