ore

Breaking

Post Top Ad

giovedì 13 marzo 2014

AREA PEDONALE CAIROLI: PRIMO BILANCIO DELL'ASSESSORE CACCIOLA


A due mesi dall'apertura dell'area pedonale Cairoli, l'assessore alla Mobilità e Viabilità, Gaetano Cacciola, ha tracciato un bilancio, evidenziando che: "Le mie riflessioni nascono da ciò che di positivo l'area pedonale ha manifestato. E' stato riconsegnato ai cittadini-pedoni uno spazio fruibile per renderlo sereno ed allegro. Come Amministrazione comunale siamo riusciti nel nostro intento, perché abbiamo incontrato gente soddisfatta che si è complimentata, genitori con bambini piccoli, anziani passeggiare senza difficoltà, manifestazioni organizzate (quelle per il carnevale) che hanno aiutato a socializzare e forse, in alcuni momenti, a riconciliare commercianti e cittadini in un periodo realmente molto difficile sotto l'aspetto economico. Ho ricevuto tanti messaggi di complimenti e di sostegno a proseguire o, come spesso si dice, a <resistere> nella strada intrapresa. Mi ha gratificato la nota di plauso per l'istituzione dell'area Pedonale, che è stata inviata dall'Associazione Culturale Pediatri, presieduta da Paolo Siani, con la quale sono pervenuti elogi in merito alla nostra iniziativa, dato che le isole pedonali rappresentano uno dei tasselli di pianificazione urbana delle città a misura di giovani prevista dalla Dichiarazione di Rotterdam sulle Città amiche dei bambini in Europa (2008). Il vantaggio delle isole pedonali per la salute dei più piccoli non è legato solo alla riduzione del traffico veicolare e, dunque, alla diminuzione dell'inquinamento acustico e atmosferico, ma anche alla possibilità di vivere in libertà gli spazi, favorendo il movimento e la socializzazione in aree sicure. Auspichiamo - conclude il documento dell'Associazione culturale pediatri - che questa isola non rimanga la sola, ritenendo che in ogni quartiere dovrebbero essere individuate delle aree da pedonalizzare, per dare la possibilità ad un numero sempre maggiore di bambini di godere del diritto a vivere una città a loro misura e renderla ancora più sicura per tutte le età (ad esempio, eliminando i marciapiedi per diminuire i rischi di incidenti). 

Ho rilevato anche - prosegue l'assessore Cacciola - il raggiungimento di un grande risultato, cioè il decongestionamento del traffico in centro, lamentato da diversi anni dai cittadini messinesi. La risposta emersa è evidente; grazie ai parcheggi Cavallotti e La Farina e ad una circolazione modificata in modo adeguato e ben studiato, anche a livello di fasi semaforiche, sono svanite le lunghe file in centro. Si utilizzano con maggiore frequenza i mezzi pubblici, che tuttora necessitano di un notevole miglioramento. Stiamo acquistando nuovi mezzi e reperendo risorse per ulteriori acquisti e riparazioni. Nella consapevolezza delle difficoltà in cui si trovano alcuni commercianti e residenti, abbiamo già fatto delle modifiche, ascoltando le loro proteste, le proposte alternative del Consiglio comunale, le indicazioni e le richieste del quarto quartiere. Stiamo accogliendo alcune iniziative di abbellimento per incrementare la presenza dei cittadini nell'isola e renderla sempre più fruibile dagli stessi attraverso l'occupazione del suolo con arredi di varia natura e l'organizzazione di eventi che coinvolgano l'isola per favorire la socializzazione e la condivisione degli spazi. 

Dalla prossima settimana - conclude Cacciola - saranno indetti nuovi tavoli tecnici per rendere operative proposte di variazione e di nuovi interventi anche per superare i disagi dei commercianti e dei residenti in un periodo critico rappresentato dai primi 3, 4 mesi di vita di un'isola pedonale permanente. I risultati positivi fin qui ottenuti sono fondati tutti sul concetto di avere creato uno spazio dedicato ai pedoni; il rispetto di questo criterio ci permette di superare i tradizionali giudizi negativi su di noi messinesi, che <non sapremmo rispettare le regole>, soprattutto quelle del codice della strada. Ebbene, l'abitudine spesso ci aiuta a non rispettarle, ma al contrario ci si può adeguare nel tempo a farlo nel caso di un'area creata per sempre per i pedoni e non esclusivamente per uno o due giorni la settimana. Aprire le strade al passaggio delle autovetture durante alcuni giorni, oltre ad impedire di arredare in modo adeguato l'isola, non consentirebbe il rispetto di quel posto come spazio dedicato ai pedoni. L'eventuale apertura dell'isola soltanto nei giorni di sabato e domenica comporterebbe invece un ulteriore disagio dato che le strade interessate sarebbero piene di auto in sosta lasciate lì per abitudine, come accade in isole pedonali notturne o temporanee. Questa amministrazione, in base all'esperienza dei primi due mesi, riprendendo i tavoli tecnici con commercianti e residenti, proseguirà quindi la sperimentazione dell'isola pedonale permanente".


Nessun commento:

Posta un commento