ACCORINTI A LAMPEDUSA PER PROPORRE LA STRUTTURA DI BISCONTE COME CENTRO MIGRANTI


Oggi, giovedì 13, il sindaco di Messina, Renato Accorinti, incontra a Lampedusa il primo cittadino, Giusi Nicolini, ed i rappresentanti istituzionali impegnati in Sicilia per gli sbarchi degli extracomunitari. "Obiettivo della visita - ha dichiarato Accorinti - è lanciare un messaggio di solidarietà e di condivisione nel luogo dove l'emergenza immigrazione è altissima per la quotidiana attività relativa agli sbarchi di profughi provenienti dall'Africa o dall'Asia". 

Nel corso degli odierni incontri il sindaco Accorinti proporrà l'utilizzo dell'ex area militare di Bisconte a Messina come centro di accoglienza per i migranti, in quanto "la soluzione delle tendopoli - egli ha evidenziato - non è risolutiva sotto l'aspetto umano ed invece sono necessari atti concreti e definitivi. Nei prossimi giorni incontrerò il Ministro degli Interni, Angelino Alfano, per concordare le modalità finalizzate all'utilizzo della struttura militare di Bisconte, in quanto il Ministero della Difesa ha già dato la disponibilità alla sua dismissione. Invito infine tutti i miei colleghi sindaci, nel rispetto dei principi di umanità e solidarietà, a condividere un nuovo percorso politico-amministrativo, che realizzi il massimo rispetto verso tutti, indipendentemente dall'etnia, dalla razza e dalla religione. Ognuno, nel proprio ruolo istituzionale, è chiamato a dare risposte, sapendo che vincere la povertà che dilaga, comporta scelte economiche, sociali e politiche che richiedono un cambiamento di prospettiva. Questo nuovo modello lo dovremo elaborare insieme, perché diventi alternativo al <sistema> costruito per creare ineguaglianze, ingiustizie planetarie e locali".


Commenti