ore

Breaking

Post Top Ad

giovedì 27 febbraio 2014

APERICENA AL FELTRINELLI POINT CON IL DUO ALOI-SANTOSTEFANO


Domani, venerdì 28, a partire dalle ore 21, torna “l’apericena con musica” al Feltrinelli Point Messina. Protagonisti Maria Cristina Aloi, pianoforte, e Massimo Santostefano, fisarmonica. “Ripercorreremo un po’ tutta la storia del tango argentino, dalle origini fino al suo più importante innovatore, Astor Piazzolla. E’ un repertorio che amiamo molto e che suoniamo con entusiasmo. Naturalmente il nostro repertorio spazia da quello classico a quello contemporaneo, ma il programma più richiesto è, senza dubbio, quello dedicato al tango argentino”. Al duo “capita ogni tanto di suonare in luoghi non convenzionali come librerie, biblioteche” e lo fa sempre “con grande piacere”. “Il luogo non è più importante come un tempo. L’importante è che la buona musica arrivi a quante più persone possibili”. Anche perché è la cultura “la carta vincente della Sicilia. Ed è dunque importante saper creare sinergie che permettano all”industria’ culturale di potersi espandere e di creare valore aggiunto. E’ proprio nei momenti di crisi che bisogna fare sistema e creare delle reti culturali ampie che vadano ben al di là dei confini nazionali”.

Massimo Santostefano ha vinto il primo concorso internazionale all’età di 8 anni. In seguito si è piazzato al primo posto in undici importanti competizioni internazionali. Completati gli studi in conservatorio e perfezionatosi con eminenti didatti come Franco Petracchi e Vladimir Zubytsky ha iniziato un’intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero come solista e in formazioni cameristiche e orchestrali. Ha collaborato con Michele Placido, David Riondino, Franco Petracchi, Luis Bakalov, Elio Pandolfi, Orchestra Sinfonica dell’Europa Unita, Camerata del Titano della Repubblica di San Marino, Orchestra Sinfonica di Terni, Orchestra Tartini, Orchestra Sinfonica Guido d’Arezzo, Orchestra Sinfonica di Catanzaro e Orchestra sinfonica di Perugia. Numerose le sue apparizioni in film e fiction di successo. Su tutte ricordiamo “Atelier Fontana”( Rai 1) e “ Che Dio ci aiuti” (Rai 1). Si è esibito per importanti Enti come il Museo di Santo Spirito di Agrigento, l’Associazione Chopin, I Concerti di Palazzo Impellizzeri di Siracusa, la Primavera Musicale Avolese, il Festival “Musica senza Frontiere” di Perugia, il Principato di Monaco, Zurigo, Castel Gandolfo, Festival Giovani concertisti di Castel Rigone e Parco della Musica di Roma. Particolarmente importante il suo recente lavoro di valorizzazione e diffusione della produzione di Luciano Fancelli, fisarmonicista umbro di grande valore musicale la cui letteratura non è ancora nota al grande pubblico.

Maria Cristina Aloi è nata a Palermo nel 1976, ha iniziato a studiare pianoforte a 10 anni sotto la guida del M° Riccardo Motta presso il Conservatorio “A. Corelli” di Messina. I suoi studi sono proseguiti al Conservatorio “V. Bellini” di Palermo dove ha studiato col M° Marco Betta. Parallelamente all’attività pianistica, che la porta ad esibirsi in diverse formazioni cameristiche e in duo col trombonista Andrea D’amico (Maggio Musicale Fiorentino), la sua curiosità musicale la spinge ad approfondire alcuni musicisti come Hindemith e Piazzolla, nonché ad iniziare lo studio della Ccmposizione che incomincia al Conservatorio di Palermo e prosegue al Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida del M° Giuseppe Colardo. Ha studiato, inoltre, presso la Facoltà di Musicologia di Cremona e attualmente svolge attività didattica presso Scuole secondarie di I e II grado. Fa parte stabilmente dei "Los Aires", gruppo che rivisita i brani più interessanti di Piazzolla. Con il duo Aloi-Santostefano si è esibita in importanti sale da concerto affrontando brani che vanno dal repertorio classico al tango argentino.


Info e contatti: cogliani.itam@gmail.com – tel. 329 8346593



Nessun commento:

Posta un commento