ore

Breaking

Post Top Ad

venerdì 17 gennaio 2014

RIUNIONE TECNICA SU CANILE RIFUGIO VIA DON BLASCO MESSINA


Si è svolta ieri, 16 gennaio, a Messina, nei locali dell'assessorato all'Ambiente, una riunione durante la quale è stata discussa l'ordinanza sindacale relativa al canile-rifugio di via Don Blasco/S.Cecilia. All'incontro hanno preso parte le associazioni destinatarie dell'ordinanza; il responsabile dell'unità operativa anagrafe canina dell'Asp, Giuseppe Donia; il dirigente del dipartimento ambiente e sanità, Domenico Signorelli; il presidente della commissione ambiente del IV quartiere, Renato Coletta; e volontari dell'associazionismo animalista. "Obiettivo dell'ordinanza - ha sottolineato Daniele Ialacqua, - era e vuole essere quello di risolvere l'annoso problema del rifugio d'emergenza di via Don Blasco in sinergia con le associazioni animaliste che da anni si prendono cura di cani e gatti, compensando le carenze dell'Amministrazione pubblica. Nessun intervento sarà adottato se non in concertazione con le stesse. E' intenzione dell'Amministrazione - ha ribadito Ialacqua - proseguire nel percorso di ascolto e di collaborazione già avviato, approntando di tutti gli atti necessari al fine di affrontare e risolvere insieme sia la questione del canile di via Don Blasco che il problema del randagismo".

"La mia presenza - ha precisato Renato Coletta - in rappresentanza della IV circoscrizione e di alcune volontarie free o come amano essere definite "invisibili", è finalizzata a seguire attentamente l'emergenza del canile di via Don Blasco e salvaguardare i randagi presenti, molti dei quali gravemente malati. E' perfettamente inutile continuare a fare una sorta di dietrologia giustificativa, utile solo a evidenziare le gravissime responsabilità delle precedenti amministrazioni, ma non a risolvere il problema. Si riconosce l'impegno e la volontà del Prof. Ialacqua ad affrontare il problema coinvolgendo le associazioni animaliste e la circoscrizione competente, anche se dobbiamo rilevare una scarsa capacità da parte di alcuni collaboratori dell'assessorato che insistono in proclami propagandistici a fronte di risultati molto scarsi. E' apprezzabile che le nostre proposte siano state positivamente recepite quali una campagna straordinaria di adozione di cani e gatti, prevedendo anche incentivi per i cittadini, sconti su prodotti per animali, riduzioni tares (così come avvenuto in altri comuni, ma con adeguati controlli); una seria campagna di educazione/informazione nelle scuole; incrementare le chippature e le sterilizzazioni. Inoltre è stato chiaramente denunciato al Dr Donia dell'ASP che il servizio di prevenzione che eroga la locale ASP, è del tutto insufficiente rispetto ad una città di 250 mila abitanti con migliaia di randagi presenti nel territorio".

"Quanto all'area richiesta da una associazione per realizzare a proprie spese un oasi/cattile, avendo giusto oggi effettuato una verifica al patrimonio, - prosegue Coletta - colgo l'occasione per confermare che risulta nella disponibilità del comune pertanto, come concordato con il Prof. Ialacqua, sarà oggetto di un sopralluogo la prossima settimana per verificare il reale stato dell'area. Il passo successivo dovrà essere una delibera realizzata dall'Ing. Signorelli (Dip. Sanità) che dovrà essere sottoposta alla ratifica della giunta e subito dopo, l'ufficio contratti che formalizzerà il contratto di comodato d'uso gratuito all'associazione richiedente. questo processo, se opportunamente seguito, potrebbe concludersi entro il mese corrente. Preciso questi passaggi per rettificare in qualche modo la solita propaganda che da per scontato quello che ancora va realizzato. Noi preferiamo stare dalla parte delle cose concrete realizzate a favore dei randagi, riservandoci le dovute critiche quando necessarie". 

Al termine della riunione l'assessore Ialacqua, nel sottolineare l'impegno a nome dell'Amministrazione, ha assicurato "che in tempi brevi saranno date risposte sulle proposte emerse dall'incontro e dalla prossima settimana si avvieranno una serie di incontri operativi con le associazioni animaliste per monitorare l'attuazione degli impegni presi, presentando anche la proposta di delibera sulla difesa delle colonie feline e sull'istituzione della Consulta animalista".

Per chi volesse adottare un cane dal canile di Via Don Blasco può andare a questo link per scegliere un compagno fedele che non vi tradirà mai. Per chi volesse adottare, invece, un dolcissimo gattino, vada a questo link


A.D.P.



Nessun commento:

Posta un commento