ore

Breaking

Post Top Ad

sabato 14 dicembre 2013

DODICI CONDANNE A MESSINA PER PENSIONI D'INVALIDITA' IN CAMBIO DI SESSO O DENARO

I giudici della prima sezione penale del Tribunale di Messina hanno condannato dodici persone durante il processo scaturito da un'inchiesta che ha scoperto concessioni negli anni scorsi di pensioni di invalidità in cambio di denaro o, in alcuni casi, di prestazioni sessuali. Ad essere condannati medici e funzionari dell'Asp. La pena più  alta, 9 anni, è stata inflitta ad Antonino Russo poi 6 anni a Francesco Ingegneri e Antonino Di Blasi, che è stato anche Commissario Asp, 4 anni per Antonio Favazzi. Tre anni a Salvatore e Giuseppe Felice Coppolino, 3 anni e sei mesi a Paolino La Spina, 2 anni e sei mesi ad Antonino Bondì e Claudio  Galletti, 2 anni per Marta Formica, Stella Ferraro e Antonina  Buda. Per quasi tutti la pena è stata interamente condonata, tranne che per Russo, Di Blasi, Favazzi e Ingegneri che hanno avuto un condono di 3 anni. Tutti accusati di concussione a corruzione. 

Assolti invece: Petronilla Nuccio, Concetta Irrera, Lorenza Reitano, Rosa Bongiovanni, Assunta Ferrante, Giovanbattista Signorino, Antonio Di Rosa, Maria Pascale, Adolfo Pisacane, Michele Giannetto, Giuseppe Sapone, Nunziata Nania,  Francesco Camaroto, Maria Pullella. Infine, i giudici hanno dichiarato il non diversi procedere nei confronto di Silvana La  Bua e Antonia Formica, Marcello Astuti, Orazio Occhino, Virginia Castorina, Giuseppe Capurro, Raffaele Genovese, Giuseppe Bitto e  Carmelo Micalizzi.    


Nessun commento:

Posta un commento