WHAT'S HAPPENING! LA FESTA DI ATTO UNICO AL TEATRO SAVIO DI MESSINA


Le prime volte vanno festeggiate e condivise, con il pubblico, con i protagonisti, con gli amici, con la città intera. E “Atto Unico. Scene di Vita. Vite di Scena” -  la rassegna teatrale ideata da  Auretta Sterrantino e Vincenzo Quadarella di QuasiAnonimaProduzioni che si terrà al Teatro Savio di Messina dal 24 novembre al 30 marzo - lo fa a modo suo. Mercoledì 13 novembre, dalle 18.30, QuasiAnonimaProduzioni invita il suo pubblico e i giornalisti al Teatro Savio per un appuntamento che è una festa.

Con una conduzione curata da QuasiAnonimaProduzioni, si presenteranno al pubblico tutti i protagonisti dei dieci spettacoli di “Atto Unico”, cast artistico e cast tecnico, attori, registi, drammaturghi… Tante voci e tanti volti, tutti siciliani, messinesi o dell'Area dello Stretto, tutti insieme, pur con sensibilità artistiche diverse, per amore del teatro. E ciascuno avrà un “dono” per gli spettatori: un video, un intermezzo recitativo, una presentazione, un reading per ricostruire lo spirito dello spettacolo che porterà sul palco. 

Mercoledì 13 novembre danno, dunque, appuntamento a tutti quelli che vorranno festeggiare con loro: Claudia Marini e Lelio Naccari, gli attori di “ProTesto” in cartellone il 24 novembre; Angelo Campolo, drammaturgo e attore de “La lunga notte del dott. Pennac”, in programma il I dicembre; il Maestro Nicola Oteri e Luca Fiorino, nella doppia veste di autore e attore di “Spunti di vista”, al Savio il 15 dicembre; Donatella Venuti, con il musicista Arcadio Lombardo, che il 29 dicembre porteranno sul palco “Ritratti (anche le iene sono fotogeniche)”; Alessio Bonaffini, che il 12 gennaio presenterà “Erostrato”; Elena Polic Greco, Luca di Mauro e Massimo Tuccito, interpreti, il 26 gennaio, di “Pinter e a capo”; Massimo Barilla, nell'equipe de “Il mondo offeso” il 16 febbraio; Giovanni Maria Currò e Mauro Failla per “D.U.E.”, in programma il 2 marzo; la protagonistaCarmelinda Gentile e la regista Giannella D'Izzia, che il 16 marzo porteranno in scena “Andromaca” di Clelia Lombardo, per concludere ancora una volta con Bonaffini, Marini e Naccari per il reading di presentazione di “Matrioska”, che chiuderà la rassegna il 30 marzo.


Commenti