ore

Breaking

Post Top Ad

martedì 26 novembre 2013

PRESENTAZIONE DEL LIBRO "LA TERRA IN AMORE" DI GIUSEPPE CORICA


Nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, a Messina, si terrà domani, mercoledì 27 novembre, alle ore 17,30, la presentazione del libro "La Terra in Amore" di Giuseppe Corica, edito da Armando Siciliano Editore. Tre storie che si rincorrono e si intrecciano a cavallo tra gli anni '30 e '40 del secolo scorso e i giorni nostri. Tre storie d'amore che ruotano attorno al filo conduttore de "La Terra in Amore", un romanzo che è una ideale continuazione de "La Voglia di Melagrana", prima opera letteraria di Giuseppe Corica, con la quale si inaugura la nuova collana rivolta a quel re­cupero della memoria che la casa editrice di Armando Siciliano persegue da ben 25 anni sull’intero territorio siciliano. 

Il primo romanzo della sagra basicotana, "La Voglia di Melagrana" si connota come uno spaccato di vita che dal primo Novecento raggiunge la metà del secolo. La narrazione alterna vicende ambientate tra la dura ma dignitosa realtà della campagna e del paese Casal­nuovo, e cioè Basicò e quella delle città di Palermo e Messina, verso le quali si dirige la voglia di riscatto da parte del protagonista, Nino, con i suoi slanci idealistici e il suo concreto operare. Molti dei personaggi sono realmente vissuti e di alcuni di essi vi sono inserite nel testo anche le foto. 


Giuseppe Corica, nella descrizione di luoghi e personaggi e nella narrazione delle vicende, cerca di riprodurre nel modo più fedele possibile la loro vita di tutti i giorni: desideri, aspirazioni, nascite, morti, drammi, amori. Anche il linguaggio vuole essere aderente a quello autentico del tempo e del luogo, mantenendo sì un sottofondo come un brusìo di sicilianità, ma ri­prodotto in modo da essere intellegibile ad un vasto pubblico. Aspi­razione dell’autore è quella di aver ricreato ambienti e vicissitudini in modo convincente e realistico, tale da poter fare immergere i lettori in un mondo forse ormai perduto, ma ricco di significativi valori. 

Questo è un brano tratto dal secondo libro di Corica, "La Terra in Amore": «... Si guardò attorno. L’ufficio, così lui lo chiamava il suo esercizio, era ampio. Il sole, spiaccicato nel cielo del tramonto, che pa­reva un’enorme arancia sanguinella, entrava da una finestra e dal portone aperto e andava a posare i suoi raggi obliqui e rossastri sul tavolo (ma lui lo chiamava scrivania) da lavoro. Libri. Tanti libri. Antichi (o vecchi?), nuovi e recentissimi. Odore di carta stampata, inconfondibile, quello che ti entra nelle narici e pare che tu possa leggerne le parole al solo odore. Alcuni di quei volumi erano accatastati alla sanfason sul tavolo, altri si­stemati con puntigliosa ricercatezza negli ampi scaffali addossati su tre pareti. In un angolo della scrivania, un computer da tavolo con schermo a cristalli liquidi. Accanto, un telefono di bachelite nera. Ma non pareva lui che stonasse con il resto dell’ambiente; piuttosto era il computer che quasi si vergognava a stare in quel contesto che sapeva di superato ...». 

Giuseppe Corica, è nato a Messina nel 1950, si è laureato in Let­tere Classiche ed ha insegnato in varie città, terminando la propria carriera presso il Liceo Scientifico "Archimede" di Messina. Attual­mente si divide tra la sua città natale e Basicò, piccolo centro contadino dei Nebrodi.

Quella di domani è l'unica tappa messinese del tour "Novembre Siciliano", che ha visto l'editore Armando Siciliano portare in giro per tutta la Sicilia e l'Italia le sue nuove pubblicazioni. Alla presentazione, interverranno, oltre all'autore e all'editore, il Prof. Renato Calapso e l'On. Nuccio Carrara. Interpreteranno alcuni brani del libro i poeti Melina Patanè e Antonello Bruno, curatori del "Caffé d’Arte Il Paese di fronte al Mare" un luogo d'incontro per artisti a S. Teresa di Riva, Messina, dove si svolgono recital di poesie, mostre di quadri, fotografie, sculture, proiezioni cinematografiche, pièces teatrali e intermezzi musicali ideati nel pieno rispetto della massima libertà espressiva dei singoli partecipanti agli incontri.


A.D.P.


Nessun commento:

Posta un commento