PREMIATI IN SICILIA DIECI RISTORANTI CON LE STELLE MICHELIN - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

PREMIATI IN SICILIA DIECI RISTORANTI CON LE STELLE MICHELIN

PREMIATI IN SICILIA DIECI RISTORANTI CON LE STELLE MICHELIN

Share This

Questa mattina a Palazzo Giureconsulti, vicino al Duomo di Milano, è stata presentata la Guida Michelin 2014, la più autorevole pubblicazione enogastronomica che premia i migliori ristoranti di lusso del Bel Paese.

Giunta alla 59° edizione, sono circa 400 le novità contenute nella pubblicazione, tra i 6500 esercizi (hotel e ristoranti) recensiti in oltre 2000 comuni. I ristoranti recensiti sono 2722; tra questi 623 sono segnalati e premiati per stelle e Bib Gourmand, il premio dedicato alle trattorie.

Sergio Lovrinovich è il nuovo curatore della guida, e prende il posto di Fausto Arrighi dopo ben 35 anni di attività. In questa edizione sono state assegnate 329 stelle in tutto, 8 tre stelle, 40 due stelle e 281 una stella.

In Sicilia sono dieci i ristoranti premiati con le prestigiose stelle assegnate dalla Guida Michelin 2014. A Ragusa Ibla i ristoranti la Locanda di Don Serafino di Vincenzo Candiano e il Duomo  di Ciccio Sultano, si aggiudicano due stelle, mentre La Fenice di Claudio Ruta viene premiata con una stella. Ad Agrigento, due stelle michelin per La Madia di Licata di Pino Cuttaia. 

Domenico Colonnetta e Francesco Patti vedono premiato con una stella il loro locale Coria a Caltagirone, in provincia di Catania. Una stella michelin per il Bye Bye Blues di Antonio Barraco e Patrizia Di Benedetto, a Mondello, in provincia di Palermo. La Gazza Ladra a Modica Alta dello chef David Tamburini si aggiudica una stella. 

A Taormina, in provincia di Messina, sono ben tre i ristoranti che vengono premiati con le stelle michelin: due vanno al Principe Cerami gestito dallo chef Massimo Mantarro; una stella a La Capinera, Lido di Spisone, dello chef Pietro d’Agostino e, infine, una stella al Bellevue dello chef Andreas Zangerl. Stella soppressa per Casa Grugno di Enrico Briguglio con la motivazione: nuovo orientamento di cucina.

I 2 stelle michelin vanno anche al  Ristorante Devero di Cavenago di Brianza, guidato dallo chef Enrico Bartolini e a Villa Fetrinelli a Cargnano sul Lago di Garda di Stefano Balocco.

La Lombardia conferma il suo primato per numero di stellati, 57 ristoranti, il Piemonte è seconda con 38 ristoranti, la Campania, al terzo posto con 33 ristoranti. Le regioni più dinamiche, con 5 novità, sono il Veneto, quinta nella classifica generale con 28 stellati e il Trentino, quarta con 30 stellati, 20 dei quali nella provincia di Bolzano, che risulta essere la più stellata della Penisola seguita da Roma con 18 ristoranti e Napoli, con 17 esercizi.

I 3 stelle michelin 2014 sono: Niko Romito – Reale di Castel di Sangro (AQ); Enrico Crippa – Piazza Duomo di Alba; Massimo Bottura – Osteria Francescana; Heinz Beck – La Pergola; Nadia Santini – Al Pescatore; Massimiliano Alajmo – Le Calandre; Enrico Cerea – Da Vittori; Riccardo Monco e Italo Basso – Enoteca Pinchiorri. 

I nuovi ristoranti stellati sono: Frankrizzuti – Frank Rizzuti – Potenza; Antonio Abbruzzino – Antonio; Abbruzzino – Catanzaro; Kresios – Giuseppe Iannotti – Telese Terme AV; Terrazza Bosquet – Luigi Tramontano – Sorrento; La Buca – Grippo Gregorio – Cesenatico; La Zanzara – Bison Sauro – Godigoro; Inkiostro – Franco Madama – Parma: Antonello Colonna Labico – Fabrizio Di Romualdo – Labico; Locanda dell’Angelo – Massimiliano Torterolo – Millesimo; Dac a trá – Stefano Binda – Castello di Brianza; La Présef – Gianni Tarabini – Mantello; I Caffi – Cane Bruna – Acqui Terme;  Il Portale – Massimiliano Celeste – Verbania;  Angelo Sabatelli – Sabatelli Angelo – Monopoli; Pashà – Cicorella Maria – Conversano; Umami – Felice Sgarra – Andria; Belvedere – Antonello – Santa Margherita di Pula; Castello di Fighine – Antonio Strammiello – San Casciano dei Bagni; Alpes – Egon Heiss – Sarentino; Tilia – Chris Oberhammer – Dobbiaco; L’ Chimpl – Stefano Ghetta – Vigo di Fassa; Dolomieu – Enrico Croatti – Madonna di Campiglio; Maso Frach – Diego Rigotti – Giovo; Petit Royal – Maura Gosio – Courmayeur; Il ridotto – Gianni Bonaccorsi – Venezia; Met – Luca Veritti – Venezia; San Martino – Raffaele Ros – Scorzè; Spinechile Resort – Corrado Fasolato – Schio; Oseleta – Giuseppe D’Aquino – Cavaion Veronese. 


Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad