ore

Breaking

Post Top Ad

venerdì 15 novembre 2013

I POOH A MESSINA - OPERA SECONDA IN TOUR VARCA LO STRETTO


Continua il conto alla rovescia, mancano, infatti, solo 15 giorni ad uno degli eventi più attesi del panorama musicale messinese, lo spettacolo “Opera Seconda Tour" del mitico gruppo dei Pooh che, sabato 30 novembre alle 21,00 si esibirà insieme alla Ensemble Symphony Orchestra,  al Palasport San Filippo di Messina.

L'evento è organizzato dalla Euphonya Management di Lino e Dario Grasso che, grazie alla dedizione, l'estro ma, soprattutto, alla competenza è diventata una realtà tangibile grazie anche agli artisti di indubbia fama che ha portato nella città dello Stretto. 

Dopo aver registrato più di 150.000 presenze in tutta Italia con lo spettacolo “Opera Seconda in Tour” i Pooh tornano a Messina a distanza di circa dieci anni per la gioia dei loro ammiratori che li seguono dal lontano 1966, anno in cui il gruppo si è formato, divenendo, così, uno tra i più longevi nella storia della musica, 47 anni di carriera con più di 70 milioni di dischi venduti, 15 dischi d'oro e 47 dischi di platino. Il loro genere spazia dal pop al rock progressive. E' considerato il maggior gruppo della storia discografica italiana e i loro membri sono stati nominati Cavalieri dal Presidente della Repubblica. Sono anche Ambasciatori del WWF. 

Red, Dody, Roby con Phil Mer alla batteria e Danilo Ballo alle tastiere, accompagnati dalla Ensemble Symphony Orchestra diretta dal Maestro Giacomo Loprieno, eseguiranno tutte le più grandi canzoni della loro carriera, rilette in chiave sinfonica e con un nuovo arrangiamento come: Pensiero,Tanta voglia di lei, Dammi solo un minuto, Chi fermerà la musica, Pierre e molte altre che ci riporteranno indietro col tempo. E, come tutti gli spettacoli dei Pooh, anche questo non mancherà di effetti speciali grazie all’impiego,  i Pooh sono tra i primi a farlo in Italia, dei fari A.leda e dei nuovissimi cambia colori a led Clay Paki. 

"Abbiamo sempre cantato storie fatte di piccoli e grandi sogni intrecciati alle voglie e alle passioni della gente comune. - spiegano i Pooh - In tanti si sono riconosciuti, e tanti cuori che potevano sembrare lontani tra di loro sono riusciti a convivere sotto lo stesso cielo. Ecco perchè, al momento di risvegliare questi undici brani, abbiamo immaginato un film dalla trama aperta, dove gli interpreti si riincontrano e ad ognuno viene data una seconda possibilità di ribadire il proprio ruolo nella vita. Un'opera dove il cuore guida la mente, e le parole non possono aggiungere nulla a quell'impatto emozionale che solo la musica può dare. Una musica scritta ieri e riscritta oggi, arricchita da nuove parti inedite, pensate per meglio ambientare ogni racconto". 

Sono le storie di Sara, la ragazza che dalla periferia “la mattina presto prende treno e va in città”; del Disc jockey che “gli piace la notte e ci vive”, lavorando in una delle prime radio libere del centro; della femminista che rinuncia perfino all'amore per un ideale da portare avanti “in quelle piazze di Maggio”; dell'irrequieta straniera che “parlava in inglese” e riusciva a incasinare e a rovinare ogni sua storia; di Maria, che “camminò sulla marea”, prese l'onda e l'abbracciò per fuggire via da tanti amori senza amore e del sognatore Lindbergh che incontra una luna “silenziosa, stupita e curiosa” nel vederlo sorvolare l'Atlantico in quella notte tra New York e Parigi. 

Tanti personaggi del passato che ritornano, più attuali che mai, ritrovandosi per essere ascoltati ancora una volta, tutti insieme. Come, "Pierre", il compagno di scuola di uno di noi, “tu già da noi così diverso”, un brano cantato in duetto con il trio Il Volo, bonus track di "Pooh box", cofanetto dato alle stampe il 29 ottobre contenente dvd e cd, disegni sulla storia dei Pooh e l’omaggio a Valerio Negrini. Subito dopo questo tour, i Pooh si prenderanno due anni di pausa, indispensabili per recuperare le energie necessarie per affrontare nel 2016 la celebrazione dei loro 50 anni di musica.  

Un evento imperdibile, quindi, quello di sabato al Palasport San Filippo di Messina, la cui prevendita dei biglietti sta andando letteralmente a ruba. Affrettati, dunque, per poter dire un giorno "c'ero anch'io".


A.D.P.






●INDICAZIONI STRADALI - Salita Torrente San Filippo, 98144 Messina



Nessun commento:

Posta un commento