ore

Breaking

Post Top Ad

venerdì 8 novembre 2013

DELL'UTRI: I FIGLI DI BERLUSCONI HANNO CHIESTO LA GRAZIA"


"Tutti e 5 i figli di Berlusconi, in modo compatto, hanno chiesto la grazia" per Silvio Berlusconi. Lo ha detto Marcello Dell'Utri ospite della trasmissione Virus su Raidue. Già circolata nelle settimane scorse, la voce era stata smentita dai legali dell'ex premier. 

Solo qualche giorno fa Berlusconi aveva detto: "Napolitano può ancora darmi la grazia". Dal leader del Pdl, però, non è mai arrivato quel riconoscimento della colpa da parte del condannato, considerato necessario per la concessione della grazia.

Pronta è arrivata la smentita di uno dei legali di Berlusconi, Niccolò Ghedini, che ha definito la notizia infondata.

"La notizia che i figli del presidente Silvio Berlusconi avrebbero presentato domanda di grazia è destituita totalmente di ogni fondamento", afferma l'avvocato di Silvio Berlusconi Niccolò Ghedini, in una nota.

Sempre sulla grazia all'ex premier Dell'Utri, nel corso della trasmissione aveva aggiunto: "Non la vogliono dare, vogliono che Berlusconi si arrenda. Ha una forza che invidio".

Parlando poi del Pdl Dell'Utri ha detto che "non si spaccherà. Deve andare avanti unito perché spaccandosi perdono tutti, non vince nessuno". Infine secondo Dell'Utri il successore del Cavaliere dovrebbe essere Angelino Alfano.

Sono stati compatti i figli nel chiedere la grazia? "Certo - ha risposto Marcello Dell'Utri a Virus su Raidue - nel momento in cui è stato deciso e gli è stato chiesto di farla chiedere ai figli, i figli l'hanno chiesta, mi sembra ovvio, solo che è brutto il discorso: i figli la chiedono e non gliela danno".

Non è arrivata al Quirinale? "E che ci vuole per farla arrivare". Le risulta che è arrivata al Quirinale e si è persa in qualche ufficio? "Evidentemente non gliela vogliono dare. Vogliono che Berlusconi si arrenda... si deve arrendere", ha concluso Dell'Utri.

"Credo che ci sara una revisione del processo a Berlusconi perchè ci sono fatti nuovi". Così Marcello Dell'Utri, intervistato a Virus su Rai2.

Intanto, sul prossimo voto di Palazzo Madama sulla decadenza di Berlusconi da parlamentare è intervenuto il Presidente del Senato Pietro Grasso. "La democrazia è un grande evento - ha detto Grasso - che bisogna realizzare con l'applicazione delle regole: alla fine ci sarà il voto del Senato in piena democrazia", queste  le parole del Presidente del Senato. Che spiega: "Penso di aver applicato fino in fondo le regole con equità e equilibrio". Il voto sarà  a scrutino palese, il 27 novembre.



Nessun commento:

Posta un commento