AVVISO DI BURRASCA IN SICILIA, CALABRIA E SARDEGNA


Il servizio meteorologico dell'Aeronautica Militare ha emesso, alle ore 0900/UTC, un avviso di burrasca dove si legge che vi sono in atto isolati temporali con colpi di vento su Tirreno Centrale Est, Tirreno Meridionale, Stretto di Messina, Canale di Sardegna, Canale di Sicilia, Ionio e relative coste. In atto vi sono burrasche da Nord Ovest forza 8 su Mar di Clorsica; da Nord Est forza 8 su Mar Ligure e relative coste; da Nord Ovest forza 7 su Mar di Sardegna; da Sud Est forza 9 su Ionio Settentrionale; da Sud Est forza 8 su Ionio Meridionale; da Ovest forza 7 su Bocche di Bonifacio e relative coste; da Nord est forza 7 su Ionio Meridionale e relative coste. Previste le seguenti burrasche: da Sud est forza 8 su Canale d'Otranto e relative coste; da Nord forza 7 su Stretto di Sicilia; da Nord Ovest forza 7 su Canale di Sardegna. Previsti isolati temporali con colpi di vento su Adriatico Meridionale.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso che prevede, dal pomeriggio-sera di oggi, sabato 30 novembre, precipitazioni diffuse e persistenti a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia. I fenomeni daranno luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Nella giornata di domenica le precipitazioni sulle sopracitate regioni meridionali insisteranno a carattere diffuso, persistente ed intenso, dando luogo a rovesci anche molto forti e si estenderanno alla Campania e a parte delle regioni centrali, con fenomeni più insistenti e abbondanti previsti sul versante adriatico ove la neve cadrà al di sopra degli 800-1000 m, in ulteriore rialzo a quote di montagna. Tempo instabile anche sulla Sardegna, con fenomeni che potranno assumere anche carattere di rovescio o temporale.

Sempre nella giornata di domenica 1 dicembre si prevede inoltre una spiccata intensificazione della ventilazione dai quadranti settentrionali su Liguria, alto versante adriatico, regioni centrali e Campania, dai quadranti orientali sulle zone ioniche e sulla Puglia, con mari generalmente agitati o molto agitati e forti e mareggiate lungo le coste esposte.

Alla luce di queste previsioni, è importante ricordare alcuni comportamenti utili da seguire, consultabili in modo più approfondito sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), per non trovarsi in situazioni di pericolo:
• evitare di usare l’automobile se non in casi di grave urgenza e, comunque, usare la massima prudenza nella guida, informandosi sulle condizioni della viabilità per il percorso che si intende seguire, riducendo la velocità e aumentando le distanze di sicurezza;
• evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua sopra ponti o passerelle;
• fare attenzione prima di percorrere sottopassaggi e non cercare di spostare le autovetture se investite da masse d’acqua.
• evitare di recarsi o soffermarsi in ambienti come scantinati, piani bassi o garage, a forte rischio allagamento durante intensi scrosci di pioggia.

Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.




Commenti