MESSINA - DONATA DALL' ASAS LA TARGA IN RICORDO DI GIUSEPPE SCIVA - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

MESSINA - DONATA DALL' ASAS LA TARGA IN RICORDO DI GIUSEPPE SCIVA

MESSINA - DONATA DALL' ASAS LA TARGA IN RICORDO DI GIUSEPPE SCIVA

Share This

Si è tenuta stamattina in via Sciva, rione Montepiselli a Messina, nel cortiletto d’ingresso di Casa Serena, l’annunciata inaugurazione della targa d’identificazione stradale con il nome di Giuseppe Sciva, donata dall’Associazione Siciliana Arte e Scienza ASAS al Comune di Messina. Associazione che insieme ad altre associazioni messinesi, chiude un ciclo di tre manifestazioni dedicate alla rievocazione dei fatti del 1 settembre 1847 e successive. La targa in marmo, ricorda quindi il patriota messinese Giuseppe Sciva condannato a morte per aver animato la rivolta antiborbonca del 1 settembre 1847 che fu il primo episodio della rivoluzione siciliana del 1847/48 e virtualmente del Risorgimento italiano. Giuseppe Sciva fu processato e condannato a morte, la sentenza fu eseguita all’alba del 2 ottobre 1847, nella Piazza d’Armi della Real Cittadella. Il giovane Sciva, aveva solo 27 anni, subì anche la tortura per estorcergli le informazioni sui suoi compagni di fede, sfuggiti all’arresto, e divenuti latitanti, tortura che sopportò con estrema dignità senza fare nomi e senza tradire alcuno. Erano presenti alla manifestazione, oltre ad alcuni discendenti dello stesso Giuseppe Sciva, di cui uno venuto da San Donà di Piave (Venezia Giulia), l'assessore Nino Mantineo, in rappresentanza del sindaco, il presidente della IV Circoscrizione amministrativa Francesco Palano Quero con alcuni consiglieri, un gruppo di Vigili Urbani in alta uniforme scortava il Gonfalone della Città e quello della IV Circoscrizione. Presente il Consiglio Direttivo dell’ASAS con la Presidente Flavia Vizzari ed il vice presidente Pier Paolo La Spina, cittadini di Montepiselli e una scolaresca della scuola elementare di Montepiselli composta da due classi con le loro insegnanti. Il ricordo storico della vicenda di Giuseppe Sciva è stato trattato dal prof. Giuseppe Restifo docente di Storia Moderna all’Università di Messina. Il poeta Antonio Cattino ha letto una sua Poesia dedicata a Giuseppe Sciva in dialetto messinese.


1 commento:


  1. Ogg l'ASAS ha chiuso un ciclo con questa manifestazione di dedica di una targa al patriota Giuseppe Sciva,di anni ventisette,calzolaio,che animò i moti antiborbonici del 1 settembre 1847.La cosa più bella di oggi è che sono venuti i suoi discendenti,uno addirittura da San Donà di Piave...ma non solo,una scolaresca che nel terzo millennio ha sentito parlare di un personaggio che prima di essere fucilato,è stato torturato per farlo parlare sui suoi compagni latitanti,in un epoca per loro remota il 1847,ritorneremo in questa scuola per continuare a discutere....certi di fare un servizio al futuro della nostra città-

    RispondiElimina

Post Bottom Ad