ore

Breaking

Post Top Ad

martedì 24 settembre 2013

FORTE TERREMOTO IN PAKISTAN - 50 MORTI, DECINE DI FERITI, CASE CROLLATE


Una forte scossa di terremoto di magnitudo 7.8 gradi della scala Richter è stata registrata in Pakistan alle 16,31 (13,31 ora italiana), ed è stata avvertita anche in India a Nuova Delhi, dove gli edifici sono stati visti oscillare. Almeno 50 persone sono morte e decine sono rimaste ferite ma il bilancio è destinato a crescere. Secondo il capo segretario della provincia, Babar Yagoob Fateh Mohammed "un grande numero di case sono crollate" nell'area di Awaram, epicentro della scossa. L'ipocentro è stato posizionato a una profondità di 15 km nella regione del Baluchistan, nel nord ovest del Pakistan. Squadre di soccorso sono state inviate nelle zone colpite. Il responsabile dell'Ufficio meteorologico pachistano ha precisato che "la popolazione nell'area colpita è molto sparsa" e che "la maggior parte delle case sono fatte di fango, mentre solo poche sono di mattoni o cemento". Si teme che molte persone siano sotto le macerie delle proprie abitazioni crollate nelle aree di Gwadar, Mashkel e Dalbadin.

Secondo il sismologo dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Ganluca Valensise "Il sisma è avvenuto alla profondità di poche decine di chilometri ed è quindi potenzialmente dannoso, perchè ha colpito una delle zone più complesse della Terra che è il punto di incontro di tre placche tettoniche, la placca Indiana, a Sud-Est, la placca Araba a Sud-Ovest e la placca Eurasiatica a Nord".

"Abbiamo scoperto - ha aggiunto il sismologo - che il terremoto è stato generato da una struttura tettonica nota, chiamata faglia Kirthar, orientata in direzione Nord-Est". Dalle prime stime risulta che la rottura della faglia potrebbe avere un'estensione notevole, fino a 200 chilometri e tocca la regione montuosa e deserta del Baluchistan,  affacciata sull'Oceano Indiano. In questa zona, infatti, sia la placca Indiana sia quella Araba spingono contro la placca Eurasiatica e scivolano progressivamente sotto quest'ultima al ritmo, rispettivamente, di 4 e 2 centimetri l'anno.

Lo scorso aprile è stato registrato un terremoto di magnitudo 7.4 nell'Iran sud-orientale nei pressi del confine con il Pakistan che provocò 41 morti, di cui 40 nel Baluchistan  L'ultimo sisma avvenuto in Pakistan e confrontabile con quello di oggi risale al 1935, a Quetta, con una magnitudo compresa fra 7.7 e 7.8.


Nessun commento:

Posta un commento